piastra per capelli quale scegliere

Non è facile scegliere la giusta piastra per capelli, se pensiamo che in commercio ci sono ormai davvero tante tipologie differenti. Come fare quindi per districarsi nell’infinito mondo della cura dei capelli?
Vediamo un aspetto fondamentale per scegliere la piastra più adatta ai tuoi capelli: il materiale. Ecco caratteristiche, vantaggi e difetti dei vari tipi.

Piastra in Tormalina o Ceramica?

La tormalina è un rivestimento innovativo delle piastre più moderne. Si tratta di un cristallo che consente una maggior durata della messa in piega, e una riduzione dell’effetto crespo.
Ideale soprattutto per capelli ricci e crespi da domare.
La piastra in ceramica comune ha il vantaggio di avere un costo nettamente inferiore rispetto alla tormalina.
Una piastra interamente in tormalina infatti costa intorno ai 150 euro e oltre.

Piastra in Titanio o Ceramica?

La tormalina è sicuramente un ottimo materiale da rivestimento della piastra, anche se il suo prezzo non è certamente economico. E per quanto riguarda il rivestimento in titanio invece?

Parliamo di un materiale utilizzato per le piastre di ultima generazione, più moderne. Si tratta di una soluzione ottimale per i professionisti parrucchieri: la piastra appartenente a questa tipologia raggiunge subito la temperatura desiderata, inoltre il suo peso è molto più leggero rispetto agli altri materiali, in questo modo il professionista può piastrare i capelli più rapidamente e in modo efficace. Anche in questo caso il costo di una piastra in titanio è molto più alto rispetto alla ceramica.

Temperatura Piastra per Capelli

Bene, abbiamo acquistato la nostra piastra. Ma non è solamente importante scegliere un prodotto buono, magari con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Bisogna anche saper utilizzare bene lo strumento.

Anche una piastra in tormalina costata molto può a lungo andare rovinare le ciocche, se non utilizzata nel modo corretto. Occorre sempre non abusare di questo strumento, per evitare che i capelli possano diventare secchi e indebolirsi.

Il consiglio è sempre quello di usare la piastra con moderazione, proteggendo e nutrendo i capelli con dei prodotti specifici (balsami, creme, maschere).

Un aspetto fondamentale è la temperatura della piastra per capelli: ce n’è una ideale? varia a seconda del tipo di capello?

Generalmente la temperatura ideale si aggira tra i 160 e i 180 gradi. Per capelli particolarmente fini, oppure rovinati da anni di tiraggi e decolorazioni, la temperatura non deve superare i 160 gradi.
Per i capelli ricci difficili da piastrare si può raggiungere massimo una temperatura di 210 gradi.

Alternativa alla Piastra

kativa keratin xpressOra che abbiamo fatto una breve panoramica delle tipologie di piastre in commercio ti proponiamo un’alternativa: il trattamento lisciante alla cheratina.
Se vuoi avere dei capelli lisci per mesi, senza il bisogno di usare tutti i giorni la piastra, puoi scegliere di applicare il trattamento.
Il nostro prodotto? Kativa Xpress. Ecco i vantaggi in sintesi:

Effetto liscio fino a 10 settimane
Proprietà idratanti
Capelli più morbidi e lucenti
Meno volume della chioma
Le proprietà idratanti del prodotto si riattivano sotto fonti di calore

Una volta effettuato il trattamento alla cheratina, quando laverai i capelli, ti basterà una passata di phon e spazzola per ottenere l’effetto liscio che desideri.
Se vuoi maggiori informazioni sul nostro prodotto non ti resta che contattarci!

Chiudi il menu